Segnalazione utente: il lato negativo

Segnalazione pervenutaci da una gent. Signora  che, vivendo nei pressi della mensa della S. Vincenzo, lamenta quanto segue:

Gentile redazione,

ho letto il vostro articolo sulla mensa della San Vincenzo in via Prato Santo e non posso fare a meno di intervenire. L’iniziativa è meritevole, ma personalmente mi auguro che venga interrotta quanto prima.

Il problema è che parte dei beneficiari di questo caritatevole servizio, non avendo evidentemente nient’altro da fare, decidono di stazionare per gran parte della giornata lungo l’intera la via, e in particolare sui gradini di casa mia, dove si intrattengono fumando, bevendo alcolici e litigando l’uno con l’altro.

In qualsiasi momento della giornata si decida di uscire di casa o di rientrarvi, dobbiamo farci strada tra fitti gruppi di queste persone, oppure tra i resti dei loro pasti, lattine di birra, cartoni di vino, mozziconi di sigaretta ecc.

Non è insolito ricevere frasi offensive e lancio di oggetti e capita anche di vedere qualcuno urinare contro il muretto della casa di fronte o fare dell’altro nei giardini delle case circostanti. Per mesi l’ascensore del mio condominio è stato inutilizzabile perchè usato come toilette da qualcuno di questi personaggi che in qualche modo riusciva a entrare dal cortile.

Questa situazione va avanti ormai da anni e tutti i residenti della via sono ormai all’esasperazione. Una mia vicina che coraggiosamente tenta di allontanarli è regolarmente oggetto di insulti e minacce.

I vigili, presenti soltanto all’entrata e all’uscita dalla mensa, sono chiaramente impotenti di fronte a questa massa di gente e ci confermano che l’unica soluzione sarebbe la chiusura della mensa stessa.

Mensa che peraltro “aiuta” per lo più persone che arrivano dotate di alcolici, sigarette e cellulare e che forse avrebbero bisogno di aiuti di altro genere.

Direi che il sindaco Tosi, che tanto sbandiera il lavoro della sua giunta per la sicurezza della nostra bella città , dovrebbe prestare maggiore attenzione alla vivibilità di un quartiere a due passi dal centro.

Resto a disposizione per ulteriori informazioni e ringrazio per l’attenzione.

Cordiali saluti. (Lettera firmata)